Sul respiro – Osho

“Non hai mai osservato che il respiro cambia con il cambiare delle emozioni?

Quando sei arrabbiato, respiri in un certo modo; cerca di osservare come respiri quando sei in collera e poi, quando ti senti andare in collera, prova a respirare in maniera diversa: non riuscirai ad arrabbiarti.

Ti puoi arrabbiare solo con una respirazione particolare.
Quando sei innamorato, osserva il tuo respiro: il suo ritmo, la musica, l’armonia. Disturba quell’armonia, e l’amore svanirà. Oppure, crea quell’armonia e apparirà l’amore.
Se riesci a essere padrone del tuo respiro – ed è una scienza profonda – diventerai padrone delle tue emozioni. Mentre fai l’amore, osserva come respiri: quella respirazione è fondamentalmente legata all’atto sessuale. Non puoi fare nulla che non sia profondamente collegato al respiro.

osserva il tuo respiro, osservalo semplicemente.

Quando espiri, accompagnati al respiro.

Quando inspiri, rientra anche tu con lui.

Esci ed entra con ogni respiro. Seguilo!

Se riesci a osservare il respiro, diventerà profondo, silenzioso, ritmico.

Seguendolo cambierai moltissimo, perché questa consapevolezza costante ti distaccherà dalla mente.

L’energia che normalmente accompagna il pensiero, passerà all’osservazione.

Questa è l’alchimia della meditazione: trasformare l’energia impegnata nel pensiero in osservazione.

Osserva dunque il respiro per l’intera giornata.

Ma non essere teso. Se ti tendi, si perde lo scopo. Rimani rilassato. Limitati a osservare. Gioca, non trasformarlo in un impegno.
Ogni volta che te lo ricordi, osserva il respiro.

Se te ne dimentichi, non è un male: te ne sei dimenticato!

Ma quando te ne ricordi, riprendi a osservare.

Accadrà.

Piano piano comincerai a osservare.

E attraverso questa osservazione, la qualità dell’energia cambierà.

[Osho]


[Alessandro Nardomarino – Istruttore di Mindfulness]

Sessioni sul Respiro Consapevole in Studio e Online

Scrivi o chiama il 3409693779 per info e prenotazioni.