La finisci di resistere?

Non arrenderti, resisti, non mollare, sforzati, riesci, vinci, lotta, mettici volontà, questi i capisaldi di una società economicamente ricca ma… depressa.

Anche molte discipline che arrivano dall’India, dopo qualche decennio di occidentalizzazione, finiscono per diventare qualcosa di simile ad un coaching aziendale se riguardanti l’aspetto mentale o ad una competizione in stile olimpionico per quelle più fisiche.

E così la performance prende il sopravvento sul sentire, il risultato estetico sulla qualità emotiva.

A tutto questo possiamo poi aggiungere l’infinito mondo esotico di pratiche fantaspirituali che intrattengono come un bel film di fantascienza che regalando piacevoli e passeggeri contentini ma che purtroppo non fanno altro che continuare a fare cumulo di esperienze distraenti.

Continuiamo insomma a resistere, fare qualsiasi cosa pur di non mollare, pur di non arrenderci, pur di non guardare cosa si cela dietro la paura.

E guarda caso, gli aspetti che vengono esclusi e condannati fanno parte della sfera del femminile: il rilassamento, l’accoglienza, la fiducia, l’accettazione, la resa, ecc.. Per femminile naturalmente non intendo della donna ma soltanto una delle due polarità presenti in ogni manifestazione fisica: come positivo e negativo.

Per chiarire quindi l’immediato e scontato fraintendimento (le parole hanno dei limiti), arrendersi non significa non vivere, non impegnarsi, non combattere quando necessario, la resa è la consapevolezza che questa vita è un gioco, un mistero da vivere e non un problema da risolvere, che ogni movimento è una magnifica danza del momento presente.

Per questo, alleggerisci il cuore, respira e osserva di che natura sono fatte le tue paure…

___________________________

Percorso di Mindfulness

___________________________

Per info contattatemi al: 3409693779

Alessandro Nardomarino: Istruttore di Mindfulness – Operatore Shiatsu ha frequentato corsi di Craniosacrale e partecipato a ritiri di Tantra, Zen e Meditazione. E’ un nuotatore ed uno sportivo da sempre.